Il responsabile alle risorse umane, ovvero chi assume personale, può usufruire dei dati presenti sui social network dei candidati? La risposta è articolata.

La valutazione del candidato attraverso informazioni presenti sui social network possono essere prese in considerazione solo se l’attività lavorativa è strettamente attinente ad esse. Non tutte le informazioni posso essere prese in esame, ma solamente i dati minimi che possano essere debitamente giustificati.

Occorre però precisare che tutti i dati raccolti, qualcosa la candidatura è abortita, devono essere cancellati ed il soggetto coinvolto deve obbligatoriamente esserne a conoscenza.

Situazione diversa solo quando è il candidato stesso autorizza il titolare a divulgare i propri dati ad un’altra società, magari appartenente allo stesso gruppo.

Tuttavia devono essere richieste solo le informazioni minime necessarie per una corretta valutazione del candidato e, se l’assunzione non va in porto, devono essere date garanzie sulla cancellazione di tali dati.

Tutti i dati raccolti devono essere esclusivamente pertinenti al lavoro svolto, quindi informazioni su coinvolgimenti politici, sindacali, religiosi, sessuali, ecc., devono essere tassativamente esclusi dalla valutazione.

 

Fonte: Puntosicuro.it

Sull'autore